http://www.unile.it/
logo
  Home webmail commenti, segnalazioni, etc.... login
     

logo SETTORI DI RICERCA logo  
Ingegneria Gestionale Settore di Ricerca
Se il tuo settore di ricerca non é aggiornato e vuoi modificarlo, segui questo link

 

Persone Mappa Competenze Ricerca di base Sito Web


L’identità scientifica del settore, nel cui ambito si intendono sviluppare le idee progettuali della ricerca ed i contenuti di alta formazione, si caratterizza per l’impegno su tematiche di ricerca scientifiche e tecnologiche abilitanti l’innovazione digitale ed il suo impatto sui processi e le configurazioni dei sistemi organizzativi delle imprese, dei cluster produttivi e delle istituzioni.

Le direttrici strategiche della ricerca riguardano:

- La "internetworked enterprise", comprendente tematiche di ricerca inerenti i cluster virtuali, gli ecosistemi digitali di business, l’adozione dell’e-Business nelle PMI e nei sistemi territoriali, le "communities of knowledge pratice".

- Lo Sviluppo Nuovo Prodotto in domini produttivi ad elevata complessità, comprendente tematiche di ricerca inerenti gli ambienti di lavoro collaborativo, la rappresentazione e la gestione della conoscenza di prodotto, i sistemi di gestione ed orchestrazione dei processi di progettazione, l’integrazione delle differenti discipline che concorrono alla progettazione (CAD, CAM, IMM).

- Le architetture tecnologiche avanzate, comprendenti tematiche di ricerca inerenti le architetture di e-Business a componenti distribuite ed orientate ai servizi, gli strumenti ed i linguaggi a supporto della rappresentazione e dello scambio di conoscenza di business, i sistemi a supporto delle decisioni, piattaforme di "middleware" a supporto dell’interoperabilità fra servizi.

- Lo sviluppo di soluzioni tecnologiche specifiche per i paesi dell’Area Mediterranea extra-UE al fine di contribuire alla riduzione del "digital divide".


Persone vai su

responsabile:
afferenti:
collaboratori esterni:
  • Pierpaolo Andriani  (Professore associato eBMS-ISUFI)
  • Claudio Petti  (Ricercatore eBMS - ISUFI)
  • Valentina Ndou  (Ricercatore eBMS - ISUFI)
  • Giustina Secundo  (Ricercatore eBMS - ISUFI)
  • Alessandro Margherita  (Ricercatore eBMS - ISUFI)
  • Francesca Grippa  (Ricercatore eBMS - ISUFI ISUFI)

Mappa Competenze vai su

Si fornisce di seguito una mappa delle competenze che il settore di ricerca può fornire in termini di formazione, supporto alla progettazione, programmi di ricerca da avviare, consulenze, etc..

Formazione

Il settore di ricerca contribuisce al corso di laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale.

Inoltre presso l'e-Business management dell'ISUFI sono presenti:

Dottorato di Ricerca in e-Business. Il programma di dottorato è costruito nella prospettiva di offrire agli allievi l’opportunità di: - competere con successo per le posizioni accademiche a livello nazionale ed internazionale in diversi settori disciplinari, - accedere rapidamente alle posizioni medio-alte del management d’impresa, - misurarsi con esperienze imprenditoriali, anche valorizzando i risultati delle proprie ricerche, attraverso la creazione e la gestione di spin-off .

Il programma di Dottorato, di durata triennale, si sviluppa nel modo di seguito indicato.

Il primo anno, che si articola in tre fasi, ognuna di quattro mesi, prevede il raggiungimento di due obiettivi fondamentali: - acquisire esperienze sul campo relativamente all’effettiva applicazione e diffusione dell’e-Business in modo da evidenziare le asimmetrie tra le configurazioni di business tradizionali e quelle di e-Business, - dotarsi degli strumenti metodologici e concettuali per l’analisi di tali asimmetrie e l’individuazione di possibili soluzioni per la loro rimozione. A tal fine, si prevede una prima fase di laboratorio dedicata all’esplorazione ed all’approfondimento della fenomenologia dell’e-Business inquadrata nel più ampio fenomeno dell’economia digitale e globale. La seconda fase si prefigge di fornire corsi monografici su: - Metodologie di ricerca qualitative (Casi di studio, etnografia, raccolta ed analisi dei dati) - Metodologie di ricerca quantitative (Costruzione di modelli, progettazione e conduzione delle sperimentazioni, stima dei parametri e calcolo delle variabili) - Infrastrutture Tecnologiche dell’Informazione - Innovazione ed Imprenditorialità Tecnologica - Gestione Strategica ed Internazionale. L’anno si concluderà con la definizione del "research proposal" caratterizzante la tesi di dottorato, collegata a tematiche di ricerca dei progetti in essere nel settore.

Il secondo anno prevede lo svolgimento delle attività di ricerca relativamente alla tematica prescelta, anche presso centri di ricerca internazionali legati con il settore. L’anno si concluderà con la sottomissione di almeno un articolo scientifico.

Il terzo anno sarà dedicato al completamento delle attività di ricerca con l’analisi dei relativi risultati ed alla stesura della tesi, che dovrà essere discussa con una commissione composta da almeno tre professori e integrata da tutor esterni provenienti sia dal mondo imprenditoriale che da altre università partner del settore.

11 allievi hanno già conseguito il titolo di Dottore in e-Business, alcuni dopo aver effettuato uno stage all’estero (il Massachusetts Institute of Technology (MIT-USA), la Cranfield University (UK), l’Anderson School of Management all’UCLA (USA) e la Southampton University (GB).).

 

Master Internazionale

Il Master internazionale su "ICT-Driven Business Innovation Leadership". Il master ha la finalità di formare una figura professionale in grado di guidare processi innovativi nelle organizzazioni pubbliche e private, avvalendosi delle opportunità offerte dalle ICT.

Il programma del Master, che integra contenuti di ICT management e di business management, prevede:

Fase 1 - Acquisire i fondamenti di comunicazione e team building

Fase 2 - Comprendere gli scenari di cambiamento globale nel business e nelle tecnologie, composta dalle seguenti "learning units": i paradigmi dell’economia digitale, i modelli di business, le infrastrutture tecnologiche dell’informazione e della comunicazione e i metodi quantitativi per il "Decison making".

Fase 3 - Guidare il cambiamento nel business: metodologie e strumenti, composta dalle seguenti "learning units": la gestione dell’innovazione e la profittabilità del business, le gestione della business performance, "Entrepreneurship e new business creation" e le metodologie e modelli a tutela della proprietà intellettuale.

Fase 4: Sviluppo di "e-Solutions", prevede attività di laboratorio, distribuite su quattro mesi solari, incentrate sullo sviluppo di applicazioni di e-Business nei settori del turismo, dell’agroalimentare, e della pubblica amministrazione. Durante tale fase si prevede altresì di fornire conoscenze inerenti il "Business Process Management", l’e-Business management ed il project management. L’"Internship", della durata complessiva di 3 mesi solari, articolata nella

Fase 5: mettere in azione il cambiamento, sarà organizzata presso società e consentirà agli allievi di applicare le conoscenze e le competenze accumulate nelle fasi precedenti a specifici contesti aziendali, dando loro l’opportunità di acquisire una esperienza professionale qualificante.

Il master ha la durata complessiva di circa 2100 ore, full-time ed è esteso anche a giovani talenti dei Paesi del Mediterraneo extra U.E.

 

La Scuola Internazionale

La scuola internazionale estiva, realizzata su base annuale, è focalizzata su tematiche inerenti l’"e-Business and complexity: new management practices"; La scuola, della durata di tre giorni, ha l’obiettivo di creare un forum di aggiornamento periodico sulle nuove teorie e pratiche manageriali della "network economy". Complessivamente sono state organizzate già 9 sessioni della Scuola, focalizzate su:

- "Organisational Networks as Distributed Systems of Knowledge", luglio 2000.

- "Managerial Implications of Complexity Theory in the Network Economy", luglio 2001.

- "Managing Intellectual capital in the Network economy: Creating Leadership for Business Innovation", luglio 2002.

- "Rethinking Regional Development: The role of social capital in promoting competitiveness in Less Favoured Regions", luglio 2003.

- "New Approaches to Strategic Management", settembre 2003.

- "Dynamic Capabilities in High Uncertainty Markets" luglio 2004. -

 "The Emergence of Novel Organisational Forms in the Globalising Planet: Toward the Business Ecosystem?", luglio 2005.

 - "Innovation in the Extended Enterprise", luglio 2006.

- "Perspectives on Technological Entrepreneurship" luglio 2007.

Tali sessioni hanno visto la partecipazione di "speakers" di fama internazionale e il coinvolgimento di più di 300 manager, accademici e consulenti provenienti dall’Europa, dagli Stati Uniti, dal Giappone, dall’Australia e da Paesi del Nord Africa e del Medio Oriente.

Consulenze

-

Temi per i quali realizzare contratti di ricerca con partner esterni

Coerentemente con le direttrici strategiche precedentemente indicate, i temi di ricerca sono:

- Studiare e mettere a punto modelli interpretativi della "internetworked enterprise". La realizzazione di tale obiettivo comporta la valorizzazione di approcci e modelli teorici che, prendendo spunto dalle scienze biologiche, fisiche o matematiche, permettano di spiegare comportamenti organizzativi e modelli emergenti di business.

- Studiare e mettere a punto metodologie e tecnologie di supporto al processo di transizione dell’impresa verso modelli di "internetworked enterprise". La realizzazione di tale obiettivo comporta lo sviluppo di metodologie e strumenti di analisi e riconfigurazione di processo che abilitino un efficace transizione verso paradigmi di impresa distribuita e "internetworked", nonché lo sviluppo di linguaggi formali di business, basati sul linguaggio naturale, in grado di ridurre il "gap" fra l’evoluzione della tecnologia e le dinamiche organizzative.

- Definire e realizzare architetture tecnologiche a supporto della "internetworked enterprise": La realizzazione di tale obiettivo comporta lo sviluppo di architetture tecnologiche modulari basate su servizi e di piattaforme di "middleware" in grado di abilitare la capacità di mutare e riconfigurare i processi nel tempo secondo i cambiamenti dell’ambiente esterno e di interagire con partner dispersi su scala globale, indipendentemente dalla tecnologia utilizzata.

- Studiare modelli organizzativi e piattaforme tecnologiche di supporto al processo di sviluppo nuovo prodotto: La realizzazione di tale obiettivo implica l’analisi di modelli organizzativi formali (strutture per progetto, strutture per processo) ed informali ("community of knowledge practice") e lo studio delle funzionalità tecnologiche abilitanti un efficace funzionamento di tali modelli organizzativi nell’ambito del processo di sviluppo nuovo prodotto.

- Definire e realizzare metodologie e tecnologie di modellazione ed orchestrazione di processo: Per realizzare questo obiettivo occorrerà approfondire le metodologie, e gli strumenti tecnologici: o per la descrizione dei processi e la loro modellazione, o per l’identificazione dei flussi informativi e delle fonti di conoscenza collegati ai processi, o per l’esecuzione di "workflow" e l’orchestrazione dei processi nel contesto dello sviluppo nuovo prodotto.

- Definire e realizzare tecnologie per l’integrazione dei processi ingegneristici multidisciplinari: Le attività di progettazione di prodotto complesso vengono sviluppate con processi multidisciplinari, svolti all’interno di team altamente integrati tra di loro. L’attività di ricerca in questo ambito si concentra sullo studio di soluzioni per l’integrazione tra applicazioni ingegneristiche utilizzate in discipline differenti e sullo sviluppo di procedure che consentano di automatizzare i cicli di calcolo che coinvolgono le suddette applicazioni.

- Definire e realizzare metodologie e tecnologie specifiche per il contesto dei paesi dell’area Mediterranea extra UE. In questo obiettivo si intendono sviluppare metodologie e tecnologie di e-business, di "knowledge management" e di e-learning specifiche ed alle necessità dei paesi del Mediterraneo con specifico riferimento ai Paesi extra UE.

I suddetti obiettivi di ricerca vengono perseguiti avendo come contesti di riferimento applicativo settori produttivi quali: l’agroalimentare, il turismo-beni culturali, l’aeronautica, la pubblica amministrazione.

Servizi di analisi, caratterizzazione, prove e tarature

-

Dipartimento di Ingegneria dell'Innovazione - Complesso Ecotekne - edificio “Corpo O” - Via per Monteroni - 73100 Lecce (Italia)
fax. +39 0832 297733 - p.iva 00646640755 - c.f. 80008870752